Siti archeologici delle antiche civiltà italiche

In questa pagina potrete consultare la mappa di tutti i siti e parchi archeologici d'Italia riconducibili alle antiche civiltà italiche che hanno vissuto sulla nostra penisola intorno all'Età del Bronzo italiano.

Come vedrete, si tratta di civiltà davvero particolari e che hanno caratterizzato profondamente alcuni luoghi della penisola. Ne è un esempio emblematico la Sardegna con la civiltà nuragica, ma abbiamo importanti testimonianze anche nell'Italia settentrionale con i Terramare, la cultura di Golasecca, i Camuni, ecc. O ancora le antiche civiltà del sud Italia come i Dauni nel territorio della Puglia.

Attraverso la ricerca è possibile filtrare i siti per regione. E' possibile, inoltre, andare alla scheda dettagliata del sito o vedere la sua localizzazione sulla mappa.

Search
Nearby points of interest
  • Airport
  • Aquarium
  • Art gallery
  • Atm
  • Bank
  • Bar
  • Bicycle store
  • Bus station
  • Cafe
  • Car rental
  • Car repair
  • Museum
  • Park
  • Parking
  • Police
  • Restaurant
  • Subway station
  • Taxi stand
  • Train station
Reset
Resize the map
10 Result(s)
Default
  • Title A to Z
Refine Search
Regioni
parola chiave
Loading

Questo sito archeologico si trova sulla sommità del Monte Tiscali, che si erge a destra del Rio Sa Oche nella Valle di Lanaittu, al confine tra i comuni di Dorgali e Oliena. L’intero villaggio fu costruito in età nuragica e successivamente frequentato e ristrutturato dai Romani, si snoda lungo le pareti della dolina e non è visibile se non unicamente nel momento in cui si raggiunge l’interno della cavità…

Nel parco archeologico di Oppidum degli Orobi è possibile ammirare i resti di quella che era l’antica città di Parra, fondata circa 3200 anni fa e abitata sino all’epoca Romana. La prima scoperta risale al 1883 quando durante alcuni lavori agricoli in località Castello viene ritrovato un ripostiglio ricco di manufatti in bronzo risalenti al V secolo a.C.…

Le incisioni rupestri della Valcamonica sono considerate l’esempio rupestre più importante d’Europa. Trattasi di oltre 300.000 mila figure scolpite sulle pareti rocciose, la cui più alta concentrazione si trova nella zona di Capo di Ponte, dove nel 1958 è stato appositamente istituito il Parco Nazionale di Naquane.…