PreistoriaRegione Basilicata

Notarchirico-Venosa

notarchirico

Notarchirico è il primo nucleo di Parco Paleolitico che rientra in un più ampio programma di tutela e valorizzazione delle evidenze di età preistorica e si trova a poco meno di dieci chilometri dalla città lucana di Venosa.

L’ampia area di scavo attualmente visitabile mostra nove livelli riferibili a un periodo compreso tra 600.000 e 200.000 anni fa. Per rendere percepibili le frequenze dei vari reperti i resti archeologici e faunistici individuati sui diversi paleosuoli sono evidenziati con tasselli di colore differente.

Inoltre la parte dell’area risalente al Paleolitico Inferiore, datato circa a 359.000 anni fa, lo rende uno dei siti europei sul Pleistocene Medio meglio conservati e ricchi di materiali.

Il giacimento fu scoperto nel 1979 e durante i numerosi scavi degli anni successivi sono stati portati alla luce diversi strati abitativi molto estesi e con la presenza di manufatti associati a resti di specie animali attualmente estinti. Di particolare rilevanza un cranio di Elefante rinvenuto in posizione capovolta con entrambe le zanne in connessione anatomica e con la mandibola priva di entrambi i rami ascendenti, dislocata in prossimità dell’estremità anteriore della zanna destra. Interessanti anche i resti di Bovidi e Cervidi insieme a più rari reperti di rinoceronte, lepre, tartaruga e qualche uccello. Sono stati rinvenuti inoltre anche strumenti su scheggia e su ciottolo.

All’interno dell’area è esposto anche un calco del paleosuolo rinvenuto durante gli scavi nella località di Loreto e ricco di strumenti litici e resti di animali.

Il percorso viene illustrato da una serie di pannelli che aiuta il visitatore a comprendere la complessa sequenza stratigrafica dello scavo e illustra anche gli aspetti legati alla documentazione archeologica, paleobotanica e paleontologica del sito.

Immagine Copyright: By Generale Lee - Own work, Public Domain

ORARI

Dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 15.30 Chiuso il lunedì.

BIGLIETTERIA

Ingresso libero 

PER INFO:

+39 0972374791-3391631053

SCHEDA SITO ARCHEOLOGICO:

FONDAZIONE: 600 000 anni fa

TRAMONTO: 300 000 anni fa

CIVILTA’: Epoca Preistorica- Homo Erectus

REGIONE: Basilicata

PROVINCIA: Potenza

AMMINISTRAZIONE: Polo Museale della Basilicata

RISCOPERTA: XX  Secolo

Booking.com
COME ARRIVARE

IN TRENO

La stazione ferroviaria più vicina servita dal servizio nazionale è quella di Potenza. Tuttavia da qui il sito archeologico dista circa 70 km indi per cui è opportuno noleggiare un auto.

IN AUTO

Procedere sulla Strada Statale 93 Potenza-Foggia e imboccare l’uscita per Lavello, da qui seguire la deviazione per Venosa.

IN AEREO

L'aeroporto più vicino è quello di Bari.