Augusta Bagiennorum

Augusta_Bagiennorum

Jiulia Augusta Bagiennorum è il nome dato dai Romani ad un antico centro fondato dai Liguri Bagienni, popolo che occupava il territorio tra il Po e il Panaro. All’antico centro si sarebbe sovrapposta una colonia fondata dai Romani, intorno al 25 a.C. L’antica città si trova a circa 2 km dall’odierno comune di Bene Vagienna.

La storia

L’antico oppidum  fu fondato dai Liguri Bagienni e conquistato dai Romani nel I secolo a.C. Sulla vecchia città sorse la colonia romana che assunse un’importanza strategica per il controllo del transito tra la pianura padana, le valli degli affluenti del Po ed i valichi alpini.

La città iniziò a spopolarsi dal IV secolo d.C. probabilmente in seguito alla perdita di importanza delle vie di transito del territorio circostante. I suoi edifici vennero demoliti e la città romana cadde del completo oblio fino a quando nel XVII secolo i continui ritrovamenti di epoca romana non portarono a ipotizzare l’esistenza di un vero centro urbano. Solo alla fine del 1800 si arrivò alla riscoperta di Augusta Bagiennorum.

Il parco archeologico

Oggi dell’antico insediamento, è visibile solo una parte: dei 21 ettari su cui si estendeva la città romana, infatti, ne sono visibili oggi solo 5. La città antica era cinta di mura e sono stati rinvenuti resti di quattro torri e due porte che corrispondono al perimetro della città.

Il percorso del parco archeologico è attrezzato con pannelli informativi e ricostruzioni grafiche che danno un’idea di quella che fu l’antica città romana e consentono di comprendere come Augusta Bagiennorum era organizzata: con le sue strade, le torri e le porte di ingresso, le necropoli e gli edifici più importanti oggi scomparsi.

piemonte nascosto libro

Piemonte nascosto. Acquista su Amazon!

Si parte dalla chiesetta di San Pietro costruita sopra i resti dell’acquedotto romano e nei pressi della necropoli meridionale che si estendeva fino all’anfiteatro. Da qui parte l’itinerario, dove sono visibili i basamenti di una delle torri angolari, per poi raggiungere l’area sacra della città con i resti del tempio, il punto dove si incrociavano il decumano massimo e uno dei cardini massimi, il Foro con la basilica civile, il complesso del teatro con il quadriportico retrostante.

L’itinerario si conclude con l’anfiteatro e la Cascina Ellena, sede del Parco e della Sovrintendenza.

I materiali provenienti dal sito sono esposti nel Museo Archeologico di Palazzo Lucerna di Rorà, nella vicina Bene Vagienna.

Immagine Copyright: By ​wikipedia user Abisys, CC BY-SA 3.0

Orari del parco archeologico

Il sito è aperto tutti i giorni dall’alba al tramonto.

Biglietti

Ľ ingresso è gratuito.

Come raggiungere Augusta Bagiennorum

IN TRENO

E’ possibile arrivare in treno alla cittadina di Bra, da qui proseguire con l’autobus 80 fino a Bene Vagienna e poi a piedi (circa 2 km) fino all’area archeologica.

IN AUTO

Prendere l’autostrada A4 Torino uscire a Fossano. Da qui proseguire lungo la strada statale verso Bene Vagienna e Località Roncaglia.

Contatti

Tel: +39 0172 654152

Email: ufficiocultura@benevagienna.it

Dove dormire vicino Augusta Bagiennorum

Booking.com

Se sei in viaggio in Piemonte potrebbe essere interessante visitare anche l’antica città di Industria o scoprire gli altri siti archeologici del Piemonte recensiti in piattaforma.